Ingresso: intero 6.00 euro – ridotto 5.00 euro

 

SINOSSI

Nella Terra del Branco si festeggia la nascita del leoncino Simba, figlio di Mufasa e Sarabi, futuro erede di tutto il regno. Questo scatena la gelosia dello zio Scar che mesi dopo pianifica la sua vendetta: con uno stratagemma mette Simba in pericolo e quando il padre accorre per salvarlo, sacrifica il fratello dando poi la colpa al piccolo cucciolo di leone. Simba scappa così dalla sua terra ed incontra Timon e Pumbaa, due simpatici animali con i quali cresce nella natura selvaggia finché il suo destino non lo richiamerà a casa.

La trama di questo classico Disney è nota, così come la sua grande fortuna. Uscito nel 1994, è considerato uno dei più grandi successi della casa di Topolino, sia per l’intreccio ispirato a quello del capolavoro shakespeariano Amleto, sia per l’intramontabile colonna sonora.

Ora, per l’anniversario dei 25 anni, il mito sta per tornare, rispondendo alla colossale operazione Disney di riportare in auge tutte le sue vecchie glorie. Ma mentre per altri progetti è stato più facile virare verso una nuova versione in live action, in questo Re Leone la missione è stata assai più complicata.

Non potendo fare affidamento su nessun personaggio in carne ossa, infatti, il rifacimento si è dovuto basare su una complicata animazione computerizzata che ha reso il film di fatto un remake dell’originale. E chi meglio di Jon Favreau poteva accettare la sfida? Il regista, dopo aver portato con successo sul grande schermo un progetto simile con la versione aggiornata di Il libro della giungla (2016), si è aggiudicato anche questo non facile compito che sa di nostalgia.

Si tratta infatti di una vera e propria operazione vintage. L’uscita del trailer ha confermato come la Disney voglia mirare con questo film a ricreare le stesse emozioni di mezzo secolo fa, puntando sugli spettatori ormai adulti. Le scene sembrano essere ricalcate passo passo dall’originale, con l’aggiunta di una straordinaria tecnologia che pare rendere gli animali molto simili agli umani. Solo queste prime sequenze hanno scatenato l’effetto voluto dalla produzione: il trailer è diventato in pochi giorni il più visto tra quelli realizzati dalla Disney ed il secondo più visualizzato nella storia nell’arco di ventiquattro ore.

A rendere ancora più interessante questo anomalo ritorno al passato è il cast vocale. Per doppiare i protagonisti nella versione originale sono stati infatti scelti interpreti tra i migliori del nuovo panorama hollywoodiano. Si tratta di Donald Glover per il ruolo di Simba, Beyoncé Knowles-Carter per quello di Nala, Chiwetel Ejiofor darà la voce a Scar, mentre Seth Rogen e Billy Eichner saranno Pumbaa e Timon.